Scrivici una mail P.zza S.Luigi dei Franceschi, 37 (Roma) +39 06 00000000

Mario Draghi, Policy Marker

  • Home
  • Mario Draghi, Policy Marker

Mario Draghi, Policy Marker

Mario Draghi è indubbiamente uomo che ha dimostrato di essere un leader competente ed affidabile, e oggi grazie alla sua raffinata capacità di analisi ha compreso i bisogni che questo stato di emergenza pandemico sta generando sul piano sanitario, sociale ed economico. 
Con sicurezza e fiducia propone la visione di un futuro pieno di speranza ma realistico nel determinarne gli sforzi che dovranno essere collettivi e con un supporto forte e stabile tanto dello Stato quanto della Comunità Europea. 
La sua capacità di essere assertivo e onesto nei contenuti apre uno spiraglio in questa situazione di totale confusione e disperazione.

Mario Draghi incarna perfettamente le caratteristiche che deve avere un policy maker cioè la conoscenza, il coraggio e l’umiltà che lo stesso Draghi traccia quando nell’ottobre 2019 all’università Cattolica di Milano riceve la laurea honoris causa in economia.
In quel discorso definisce chiaramente le peculiarità che dovrebbe avere chi guida un paese, doti che purtroppo oggi mancano a molti leader ma che lui esprime pienamente in tutto il suo operato.

“La competenza fondata sulla conoscenza è essenziale per capire la complessità.”

“Nulla può sostituire per chi deve prendere decisioni il ruolo di un’analisi rigorosa, accompagnata dell’esperienza.”

“La conoscenza non è però tutto…È in questo momento che il policy maker deve far leva sul coraggio.”

“Anche il non agire rappresenta infatti una decisione. Quando l’inazione compromette il mandato affidato al policy maker dai legislatori, decidere di non agire significa fallire.”

Ma è nel discorso che fa Al Meeting di Rimini ad agosto 2020 che si può comprendere perfettamente come le virtù dell’uomo forgino il pensiero e l’agire.

Negli estratti che seguono si può comprendere la sua ferma determinazione e lo spirito che lo guida.

“Un impegno etico che non si ferma per l’incertezza ma anzi trova vigore nelle difficoltà, trova vigore dalla difficoltà della situazione presente.”

“Ora è il momento della saggezza nella scelta del futuro che vogliamo costruire. Ai giovani bisogna dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri.”

“La società nel suo complesso non può accettare un mondo senza speranza; ma deve, raccolte tutte le proprie energie, e ritrovato un comune sentire, cercare la strada della ricostruzione. Nelle attuali circostanze il pragmatismo è necessario.”

“Dobbiamo accettare l’inevitabilità del cambiamento con realismo e, almeno finché non sarà trovato un rimedio, dobbiamo adattare i nostri comportamenti e le nostre politiche. Ma non dobbiamo rinnegare i nostri principi.”

“Vengono in mente le parole della ’preghiera per la serenità’ di Karl Paul Reinhold Niebuhr che chiede al Signore: «Dammi la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza di capire la differenza”.

“Il ritorno alla crescita, una crescita che rispetti l’ambiente e che non umili la persona, è divenuto un imperativo assoluto: perché le politiche economiche oggi perseguite siano sostenibili, per dare sicurezza di reddito specialmente ai più poveri, per rafforzare una coesione sociale resa fragile dalla pandemia e dalle difficoltà che l’uscita dalla recessione comporterà nei mesi a venire, per costruire un futuro di cui le nostre società oggi intravedono i contorni.”

“Ma una vera ripresa dei consumi e degli investimenti si avrà soltanto col dissolversi dell’incertezza che oggi osserviamo e con politiche economiche che siano allo stesso tempo efficaci nell’assicurare il sostegno delle famiglie e delle imprese e credibili, perché sostenibili nel lungo periodo.” “La strada si ritrova certamente e non siamo soli nella sua ricerca. Dobbiamo, lo dico ancora un’ultima volta, essere vicini ai giovani investendo nella loro preparazione. Solo allora, con la buona coscienza di chi assolve al proprio compito, potremo ricordare ai più giovani che il miglior modo per ritrovare la direzione del presente è disegnare il tuo futuro.”

P.zza S.Luigi dei Franceschi,37 (Roma) info@movimentodraghipresidente.it +39 06 00000000